Dante per Manager

Enrico Cerni

Dante per Manager è il libro scritto da Enrico Cerni che, con un tuffo nel passato, ci riporta alle gesta di Dante ripercorrendo il suo cammino così come raccontato all’interno della sua opera magna La Divina Commedia.

L’autore con grande ambizione e non senza qualche rischio, rilegge però l’opera dantesca in chiave moderna restituendoci una visione contemporanea della Commedia legata al mondo aziendale e, in particolare, alla figura del manager che, come Dante stesso, nel suo percorso professionale si trova ad affrontare ostacoli e difficoltà.

Nella narrazione di Cerni, Dante è CEO della Divina Commedia Spa e allo stesso tempo è brand internazionale che, nonostante il passare del tempo (secoli), acquisisce sempre più valore e quote di mercato.

Lungo il suo cammino ha la fortuna di incontrare alcuni mentori, guide fondamentali per il buon esito del suo peregrinare tra Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Virgilio infatti, che lo accompagnerà tra Inferno e Purgatorio, è l’emblema dell’intelligenza razionale, massimo esponente di quello che chiameremo QI.

Beatrice invece, guida di Dante all’interno del Paradiso, ben rappresenta l’empatia, la capacità di entrare in sintonia con gli altri e di riconoscerne emozioni e stati d’animo: è la massima espressione dell’intelligenza emotiva (EI) di cui Goleman si è fatto interprete e portavoce.