Wabi Sabi

Tomàs Navarro

Wabi Sabi Tomas navarro

La vita è un continuo divenire, è imperfetta e non è eterna: dobbiamo prenderne coscienza.
Da questo assunto parte Wabi Sabi, libro scritto dallo psicologo Tomàs Navarro.

Attraverso il dialogo iniziale tra un nonno (Hitoshi) e il nipote Susumo, l’autore ci introduce alla tre chimere che invano inseguiamo: vita perfetta, felicità e successo.

La vita infatti è un continuo di sali scendi, un cammino caratterizzato da ostacoli e difficoltà.
La felicità non è perpetua, si limita ad alcuni momenti ben precisi.
Il successo è un concetto astratto e che ha a che fare più con la concezione che ognuno di noi a dell’idea di successo.

L’impossibilità di raggiungere questi tre obiettivi genera in noi ansia e tristezza.

Dobbiamo adottare un approccio Wabi Sabi alla vita, consapevoli che siamo noi gli artefici del nostro destino e unici responsabili delle nostre scelte.

I pilastri su cui si basa l’approccio Wabi Sabi sono:

  • La vita è bella nonostante gli errori
  • Siamo solo essere umani: non possiamo fare tutto
  • La vita è incontrollabile
  • Dobbiamo imparare a cadere, cosa che è inevitabile, e soprattutto ad attutire la caduta (Ukemi)
  • Dobbiamo sempre mantenere uno sguardo benevolo verso noi stessi in primis e nei confronti degli altri